Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Gli articoli del Forum » Un modello di comportamento degli stakeholder nelle banche alternative: la dimensione rappresenta un limite alla specialità?

Un modello di comportamento degli stakeholder nelle banche alternative: la dimensione rappresenta un limite alla specialità?

di Laura Viganò, Davide Castellani
Dicembre 2015 - n. 12
Keywords: Alternative banks, corporate social responsibility, ethical banking, Alternative Bank Schweiz
Jel codes: G21

Si ritiene comunemente che la specialità delle banche alternative derivi dal loro orientamento etico e dai valori che ispirano la definizione di obiettivi, strategie, operazioni e prodotti. Esprimere un giudizio sull'orientamento etico è delicato; la specialità delle banche alternative può però essere valutata sulla base delle scelte concrete nell'offerta dei prodotti e sul modello di redditività. Infatti, le banche alternative si concentrano sul segmento di investitori particolarmente sensibile alle conseguenze sociali delle transazioni economiche e finanziarie (i cosiddetti «investitori sociali») attraverso prodotti ad hoc. Quanto differiscono dalle altre banche in relazione ai prodotti offerti? Quanto il loro modello di banca soddisfa le attese degli stakeholder? Qual è l'impatto sulla redditività? La specialità è un tratto permanente? Partendo dall'analisi dei comportamenti dei principali stakeholder delle banche alternative, che ne definiscono la funzione obiettivo e la redditività, questo studio analizza se esiste un limite oltre il quale queste banche si avvicinano al modello di banca tradizionale. La dimensione risulta un elemento chiave e il caso della Alternative Bank Schweiz (Abs) ne offre un riscontro

 

Acquista il fascicolo