Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Settembre 2018 » Sostenibilità e diversità nelle società quotate italiane nel Rapporto Consob sulla corporate governance

Sostenibilità e diversità nelle società quotate italiane nel Rapporto Consob sulla corporate governance

di Angela Ciavarella, Nadia Linciano, Rossella Signoretti
Settembre 2018 - n. 9
Keywords: Governo societario, sostenibilità, diversità di genere, investitori istituzionali
Jel codes: G32, G34, K20

Negli ultimi anni è cresciuta la consapevolezza da parte delle società quotate della rilevanza di tematiche di natura non finanziaria, legate ad aspetti ambientali, sociali e di governance, grazie anche al ruolo dei regolatori, nazionali ed europei, e degli investitori istituzionali. Con riferimento alla diversità di genere nei board, molti paesi hanno adottato iniziative volte a incentivare una maggiore presenza femminile nei CdA delle società quotate. Anche il tema della diversità di competenze, formazione, professionalità, provenienza geografica è sempre più spesso richiamato nei Codici di autodisciplina delle società quotate. Con riguardo alla sostenibilità, la direttiva europea 2014/95 ha richiesto alle società di maggiori dimensioni la pubblicazione di una dichiarazione non finanziaria, attraverso cui rendicontare sulle politiche ambientali, sociali, attinenti al personale.

Acquista il fascicolo