Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - settembre 2013 » Resilienza, stabilità e complessità delle banche: un approccio quantitativo per analizzare rischi sistemici

Resilienza, stabilità e complessità delle banche: un approccio quantitativo per analizzare rischi sistemici

di Jacek Marczyk
Settembre 2013 - n. 9
Keywords: crisi sistemica, complessità, resilienza, sistema bancario
Jel codes: G01, G21

Col crescere delle dimensioni e della complessità dei sistemi di banche o aziende, il concetto di Too-Big-To-Fail sta cedendo il passo a quello di Too-Complex- To-Survive. Un eccesso di complessità, infatti, è una formidabile fonte di incertezza e vulnerabilità. Per analizzare e prevenire i rischi sistemici risulta sempre più necessario valutare la complessità del sistema e la sua resilienza, vale a dire la capacità di tenuta rispetto a eventi estremi e alla possibilità di contagio. Tale valutazione non può essere basata su modelli rigidamente predefiniti ma deve tener conto di una serie di parametri osservabili ricavati dal sistema stesso

Ti interessa questo articolo?

Acquista il fascicolo