Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - novembre 2012 » Modelli di rating: come integrare variabili quantitative con conoscenze qualitative

Modelli di rating: come integrare variabili quantitative con conoscenze qualitative

di Paola Cerchiello, Paolo Giudici, Enzo Rocca
Novembre 2012 - n. 11
Keywords: rating, probabilità di default, modelli bayesiani
Jel codes: G21, C11

La stima della probabilità di default delle imprese richiede l’utilizzo efficiente di informazioni contenutein differenti basi dati (andamentale, bilanci, questionari di valutazione, ecc.). A questo fine è utile un nuovo approccio basato sull’impiego della metodologia bayesiana, che integra efficacemente stime di default ottenute da variabili esplicative provenienti da diverse fonti informative. L’applicazione del modello proposto a un campione di circa mille aziende ne dimostra le buone proprietà, permettendo, in particolare, di stimare per ogni azienda in osservazione una probabilità di default che è una media ponderata fra le probabilità di default stimate separatamente su sottoinsiemi omogenei di informazioni

Ti interessa questo articolo?

Acquista il fascicolo