Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Luglio-Agosto 2016 » La quotazione dei fondi aperti: prospettive di sviluppo per il mercato italiano

La quotazione dei fondi aperti: prospettive di sviluppo per il mercato italiano

di Fabrizio Crespi, Danilo Valerio Mascia
Luglio 2016 - n. 7/8
Keywords: Open-end funds, banking, regulation, financial markets, asset management
Jel codes: G10, G11, G18, G23

A partire da dicembre 2014 è stata resa possibile, in Italia, la quotazione dei fondi comuni di investimento aperti. Tale possibilità dovrebbe facilitare, almeno in teoria, l'accesso degli investitori retail a forme di risparmio gestito con oneri più contenuti. Tuttavia, le peculiarità del mercato del risparmio gestito italiano pongono non pochi dubbi sulle possibilità di sviluppo di tale segmento del mercato telematico. È lecito ipotizzare che i futuri cambiamenti normativi, l'agire delle forze concorrenziali di mercato e, soprattutto, la maggior abitudine delle nuove generazioni all'utilizzo del web anche per l'acquisto di strumenti finanziari spingeranno nel medio termine a un ripensamento delle modalità e dei canali di distribuzione dei prodotti di risparmio gestito.

 

Acquista il fascicolo