Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 70
 

Archivio sommari » Bancaria - dicembre 2012 » L'imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero. Disciplina e prassi dell’Ivafe

L'imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero. Disciplina e prassi dell’Ivafe

di Enzo Mignarri
Dicembre 2012 - n. 12
Keywords: tassazione, imposta sulle attività finanziarie all’estero, Agenzia delle Entrate
Jel codes: G20, H20, H21, H27

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito diversi aspetti dell’ imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (Ivafe), introdotta nell’ordinamento italiano a decorrere dal periodo d’imposta 2011. L’Ivafe riguarda i patrimoni mobiliari detenuti all’estero rispondendo anche ad esigenze di coerenza del sistema, per tassare tali attività secondo modalità analoghe a quelle detenute in Italia

Ti interessa questo articolo?

Acquista il fascicolo