Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Gli articoli del Forum » Il private equity in Italia: performance e abilità di selezione degli investimenti

Il private equity in Italia: performance e abilità di selezione degli investimenti

di Francesca Querci
Aprile 2009 - n. 4

Le performance conseguite dai fondi italiani di private equity sono esaminate sia sui singoli investimenti, sia a livello di portafoglio. L'analisi ha per oggetto la totalità delle operazioni di private equity concluse dai fondi chiusi mobiliari di diritto italiano, tra il 1999 e il 2003. A livello di singolo investimento, il rendimento risulta correlato positivamente al tasso annuo di crescita del fatturato dell'azienda partecipata e negativamente correlato alla durata dell'investimento. Inoltre, la performance è influenzata dalla strategia di disinvestimento impiegata dal fondo di private equity. A livello di portafoglio, la quasi totalità dei fondi presenta una concentrazione molto elevata del rendimento, a favore di un numero limitato di aziende target.Tale evidenza riflette la particolare abilità dei gestori nel selezionare le opportunità di investimento eccellenti.Tale abilità è tanto maggiore quanto più elevata è la variabilità delle performance, nell'ambito dei diversi settori economici delle aziende partecipate e nelle diverse fasi del loro ciclo di vita.