Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - aprile 2012 » Il nuovo approccio alla regolamentazione bancaria nel Regno Unito: che cosa indica sul futuro della vigilanza

Il nuovo approccio alla regolamentazione bancaria nel Regno Unito: che cosa indica sul futuro della vigilanza

di Alessandra de Petris, Lorenzo Esposito
Aprile 2012 - n. 4
Keywords: inancial regulation, crisis, ring-fencing, City
Jel codes: G28, G38

Le conclusioni della Commissione Vickers, sostanzialmente fatte proprie dal governo, pongono il Regno Unito sulla frontiera del dibattito sulla riforma della regolamentazione bancaria. Il tradizionale «light touch» della vigilanza britannica ha questa volta lasciato spazio a un deciso giro di vite, principalmente per gli effetti della crisi sull’economia e sulle finanze pubbliche. Considerate l’importanza del settore bancario britannico e la preminenza della City a livello mondiale, le scelte regolamentari e di enforcement che prevarranno al di là della Manica giocheranno un ruolo importante nel dibattito sul futuro della regolamentazione in Europa e a livello internazionale

 

 

Ti interessa questo articolo?
Acquista il fascicolo