Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - luglio - agosto 2013 » Il Chief Risk Officer e la nuova disciplina prudenziale sul Sistema dei controlli interni delle banche

Il Chief Risk Officer e la nuova disciplina prudenziale sul Sistema dei controlli interni delle banche

di Carlo Palego
Luglio - Agosto 2013 - n. 7/8
Keywords: Risk Management, Compliance, Chief Risk Officer
Jel codes: G21, G28

La figura del Chief Risk Officer (Cro) è stata introdotta negli ultimi cinque anni da diversi gruppi bancari italiani e in particolare da quelli di maggiori dimensioni. La configurazione prevalente dell’Area Cro nel contesto italiano (che ricomprende in una medesima area organizzativa le funzioni di Risk Management e di Compliance) è conforme al dettato delle disposizioni di Vigilanza prudenziale, purché siano poste in essere talune soluzioni organizzative. Le soluzioni adottate, inoltre, soddisfano al meglio i requisiti, fissati anche nella normativa di Vigilanza, di efficacia, autorevolezza e indipendenza del sistema dei controlli interni di secondo livello

Ti interessa questo articolo?

Acquista il fascicolo