Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - gennaio 2013 » I depositi a tempo nella politica di raccolta delle banche italiane

I depositi a tempo nella politica di raccolta delle banche italiane

di Matteo Mattei Gentili
Gennaio 2013 - n. 1
Keywords: crisi finanziaria, politica della raccolta, depositi a scadenza
Jel codes: G01, G21

La crisi finanziaria ha indotto un radicale cambiamento nella politica di raccolta da parte delle banche italiane, che sono tornate a privilegiare obiettivi di collocamento di depositi e obbligazioni di propria emissione. In questo mutato scenario i depositi a tempo si rivelano uno strumento particolarmente interessante per la clientela al dettaglio, grazie alla limitazione del rischio emittente e alla esenzione da rischi di mercato. La crescente importanza di tali depositi potrebbe generare effetti di lungo periodo sull’equilibrio economico delle banche che, a fronte di un maggior costo della raccolta, dovranno acquisire la capacità di accrescere gli interessi attivi

Ti interessa questo articolo?

Acquista il fascicolo