Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Settembre 2016 » Green Bonds: meriti e sfide di un prodotto in rapida diffusione

Green Bonds: meriti e sfide di un prodotto in rapida diffusione

di Aldo M. Romani
Settembre 2016 - n. 9
Keywords: Green Bonds, finanza ambientale, Banca Europea per gli Investimenti
Jel codes: G15, G18, G23, G28

Lanciate dalla Bei nel 2007 con una banca italiana (UniCredit) fra le capofila, le «obbligazioni verdi» sono cresciute in popolarità a partire dal 2013. L'aumento dei volumi d'emissione ha messo a fuoco alcuni limiti strutturali della finanza ambientale, coinvolgendo i mercati di capitale in un processo attivo di miglioramento dello status quo. Per essere efficace, questo processo richiede la concertazione di tassonomie condivise che facilitino il confronto tra gli standard di valutazione di una pluralità di stakeholders. Una nuova versione dei Green Bond Principles, linee guida che sintetizzano il consenso di mercato sulle componenti base di questo prodotto, è stata presentata a Londra il 16 giugno scorso.

 

Acquista il fascicolo