Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Aprile 2019 » Comportamenti degli investitori ed educazione finanziaria. Che cosa ne pensano gli intermediari finanziari?

Comportamenti degli investitori ed educazione finanziaria. Che cosa ne pensano gli intermediari finanziari?

di Andrea Beltratti, Alessia Bezzecchi
Aprile 2019 - n. 4
Keywords: Educazione finanziaria, investitori, consulenza, banche
Jel codes: G11, G18, G21, G4

In questa ricerca dimostriamo che manager e consulenti operanti nell’ambito dei principali intermediari finanziari italiani attivi nella distribuzione del risparmio ritengono che l’educazione finanziaria sia un elemento rilevante per la buona scelta di portafoglio della clientela retail. Gli intervistati sono coscienti delle carenze dei loro clienti nel campo dell’educazione finanziaria e ritengono di rivestire un ruolo importante nell’aiutarli a colmare queste lacune. Sostengono anche che l’educazione finanziaria, pur essendo difficile da misurare, è utile soprattutto in quanto strumento che consente un’interazione consapevole e informata con i consulenti. I risultati della ricerca sono coerenti con la letteratura accademica che mostra una relazione positiva tra livello di educazione finanziaria, partecipazione al mercato azionario e rendimenti di portafoglio corretti per il rischio.

 

Acquista il fascicolo