Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Settembre 2014 » Come si valuta una buona governance? Il modello teorico ottimo, la composizione e l’autovalutazione del board

Come si valuta una buona governance? Il modello teorico ottimo, la composizione e l’autovalutazione del board

di Guido Cutillo, Fausto Orlando
Settembre 2014 - n. 9
Keywords: Governance, board, autovalutazione, regolamentazione
Jel codes: G28, G34, G21

Assetti organizzativi e di governo societario efficaci sono un prerequisito per realizzare gli indirizzi strategici e gli obiettivi di tutte le imprese. Studi di differenti autorità e di analisti concordano sul fatto che la qualità del governo societario sia requisito imprescindibile per assicurare una gestione sana e prudente delle società; per le banche tali assetti assumono particolare rilievo per le caratteristiche stesse dell’attività creditizia e il suo intrinseco legame con la gestione del rischio. In tale contesto si inserisce la proposta di un percorso di analisi, che passa per la definizione del modello teorico ottimo e per la composizione quali/quantitativa del board e arriva alla autovalutazione del board e delle funzioni chiave, con l’obiettivo di verificare la qualità della governance delle imprese.

Acquista il fascicolo