Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Archivio sommari » Bancaria - Maggio 2018 » Ciampi e la recente storia italiana

Ciampi e la recente storia italiana

Maggio 2018 - n. 5
Keywords: Carlo Azeglio Ciampi, istituzioni bancarie
Jel codes: B30, D02, G20

L'Associazione Bancaria Italiana e l'Istituto Luigi Einaudi per gli studi bancari, finanziari e assicurativi hanno promosso la pubblicazione del volume Italia, Europa, economia e banche che raccoglie gli interventi tenuti da Carlo Azeglio Ciampi (1920-2016), in qualità di Governatore della Banca d'Italia (dal 1981 al 1992) e di Ministro del Tesoro (dal 1996 al 1998), in occasione delle Assemblee annuali dell'ABI. Il volume è stato presentato nel corso di un Convegno, tenuto presso la sede dell'ABI a Roma il 10 aprile 2018, che ha ospitato gli interventi di Antonio Patuelli, Presidente dell’ABI, Maurizio Sella, Presidente dell'Istituto Einaudi, Pierluigi Ciocca, Economista e Storico dell'economia, Gian Maria Gros-Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo, Ignazio Visco, Governatore della Banca d'Italia, riprodotti nelle pagine che seguono.

I relatori hanno ricordato la figura di Carlo Azeglio Ciampi protagonista di oltre un trentennio di storia italiana in qualità di Governatore della Banca d’Italia, di Presidente del Consiglio dei Ministri, di Ministro del Tesoro e, infine, di Presidente della Repubblica. Uomo delle istituzioni, convinto sostenitore di una politica dei redditi anti-inflazionistica e di un progetto europeo fondato sull’adesione dell’Italia all’Unione Economica e Monetaria – come presupposti per «la messa in ordine» dell’economia italiana affetta da gravi squilibri e per stimolare la capacità di trasformazione e di accrescimento della capacità concorrenziale attraverso l’aumento della produttività – Ciampi ha indirizzato l’Italia verso un cambiamento di cui godiamo ancora oggi i frutti, a distanza di anni. Ha inoltre perseguito con lungimiranza, a testimonianza di quanto il valore della concorrenza sia stato centrale nel suo pensiero e nella sua azione, il disegno di riforma del settore bancario e finanziario, intervenendo in profondità sulla sua struttura per rendere le banche italiane efficienti e competitive in Europa.

Acquista il fascicolo