Mensile dell'
Associazione
Bancaria
Italiana


anno 73
 

Gli articoli del Forum » Accuratezza e distorsione delle previsioni degli analisti finanziari in un contesto di elevata trasparenza

Accuratezza e distorsione delle previsioni degli analisti finanziari in un contesto di elevata trasparenza

di Paola De Vincentiis
Marzo 2010 - n. 3
Keywords: stock recommendations, target price, equity analysts, conflicts of interest, forecast acuracy
Jel codes: G14, G24

Ogni anno banche e Sim pubblicano migliaia di report sull'analisi prospettica delle principali società quotate in borsa, i quali ' oltre ad esplicitare una raccomandazione per l'investitore («acquista», «mantieni in portafoglio» oppure «vendi») ' contengono generalmente una previsione sul target price. Utilizzando un campione di report su blue chips quotate sul segmento Mta di Borsa Italiana, si è condotta una valutazione dell'accuratezza dei target price indicati dagli analisti finanziari, misurando e analizzando gli errori di previsione. Dopo aver verificato un livello di accuratezza delle previsioni piuttosto ridotto, si è esplorato il peso di vari fattori che possono condizionare tale accuratezza, fra i quali la «temerarietà» della previsione formulata, l'esperienza accumulata dall'analista su una determinata società, il numero di società seguito, il livello di accuratezza relativo registrato in periodi precedenti e, da ultimo, il peso di potenziali conflitti di interesse.